FANDOM


"Benvenuto, dipendente CEC. Questa è la USG Ishimura. La Ishimura è stata la prima nave di classe Planet Cracker, ora è la più anziana in servizio, con 62 anni ininterrotti di attività. Essa detiene il record per il maggior numero di pianteti crackati, a oggi sono 34 e il più alto peso morto del prodotto raffinato in 14.000 miliardi di kiloton. Che tu prenda servizio sulla Ishimura o che rafforzi la forza lavoro per l'estrazione sulla colonia, il capitano e l'equipaggio ti danno il benvenuto e sperano che il tuo soggiorno sia piacevole. Concordance Extraction Corporation: 'Portiamo l'umanità verso il futuro'".

- Messaggio automatico di benvenuto sul Ponte di Volo dell'Ishimura.


USG Ishimura
Logo USG Ishimura
Classe: Planet-Cracker
Proprietario/a: Concordance Extraction Corporation
Ordinata: 2246
Ritiro: Previsto per il 2509, mai raggiunto.
Distrutta: 7 Febbraio 2511 (presunta)
Lunghezza: 1,6 Km
Larghezza: -
Propulsione: Unità Shockpoint
Armamento: Cannoni SDA
Affiliazione: Concordance Extraction Corporation
Equipaggio: 1.332 membri, di cui:
Personale di Servizio:145
Controllori:88
Clerici:65
Estensioni/Famiglie:208
Sicurezza:89
Coloni:307
Medici:69
Tecnici:177
Altri:104
Comandanti Conosciuti: Benjamin Mathius

La USG Ishimura (石村), che prende il nome dall'astrofisico ed inventore delle Unità Shockpoint, Hideki Ishimura, era il fiore all'occhiello della Concordance Extraction Corporation (CEC) ed il primo Planet Cracker della storia.

CaratteristicheModifica

Essendo una nave molto grande e adibita alla distruzione dei pianeti con conseguente riciclo dei metalli o minerali preziosi la Ishimura è equipaggiata con numerosi armadietti di emergenza (quelli dove si trovano kit medici e munizioni), un vastissimo staff che comprende: medici, ingegneri, minatori, sicurezza, scienziati, tecnici e molti altri per far fronte a eventuali imprevisti dovuti alla distruzione dei pianeti. Nell'ambito del gioco la Ishimura sotto il comando del suo capitano Benjamin Mathius intraprende una missione nel lontano sistema Aegis. In realtà la missione è un'altra, ossia recuperare un Marchio che secondo la chiesa unitologista rappresenta il loro dio.

StoriaModifica

DesignModifica

Costruita nel 2446, la Ishimura venne salutata come il salvatore della Terra e delle colonie e come simbolo di innovazione dell'umanità.Fu creata per l'estrazione e la fusione di interi pianeti e lune, è stata anche la prima nave in grado di usare la tecnica "scansione e cattura" per la raccolta di asteroidi ricchi di minerali con enormi legami gravitazionali. La Ishimura ha avuto la capacità di agganciare gli asteroidi e tirarli nelle sue enormi baie di raccolta per la fusione. Nonostante sia stata progettata principalmente come una nave mineraria, la Ishimura fungeva anche da nave di ricerca medica e scientifica con un'ala medica, dove sono state condotto ampie ricerche in virologia, tossine e genetica.

Scoperta del Marchio RossoModifica

La Ishimura al lavoro

La Ishimura impegnata nelle sue operazioni di Planet-Cracking.

Al momento della scoperto del Marchio Rosso su Aegis VII, la Ishimura aveva 62 anni, era ancora in forma straordinaria, con gran parte del suo equipaggiamento aggiornato e molte sezioni ristrutturate per poter approfittare dei continui progressi nella tecnologia. Nonostante i suoi lunghi anni di servizio, la Ishimura era ancora l'orgoglio della flotta CEC, insieme con il suo prestigio venerabile come la più grande nave di classe Planet-Cracker.

Quando la CEC apprese la scoperta del Marchio dalla colonia di Aegis VII, la Ishimura è stato spedita per recuperarlo e trasportarlo sulla Terra. All'arrivo su Aegis VII, il comandante della Ishimura e devoto Unitologista capitano Matthius ha bloccato qualsiasi volo da e verso la colonia, con l'eccezione che il Marchio, tutti i dati relativi e i cadaveri venissero spostati sulla Ishimura. Una volta che l'ordine è stato compiuto, l'equipaggio della Ishimura ha cominciato a perforare il pianeta, in modo da nascondere la vera missione.

In concomitanza con il Planet Crack del pianeta, la Ishimura perse brevemente ogni contatto con la colonia. Una volta che il contatto fu ristabilito, l'equipaggio scoprì che l'intera colonia erano stata massacrata. Un ulteriore contatto con una delle squadre minerarie non ha rivelato nulla del destino della colonia, in quanto vennero subito uccisi da nemici sconosciuti. Diversi sopravvissuti tentarono di raggiungere la Ishimura utilizzando le restanti navette sulla colonia. Dopo aver navigato attraverso il campo detriti creato dopo aver forato il pianeta, le navette vennero distrutte per aver violato l'ordine di non decollare. Due navette raggiunsero con successo la Ishimura: la prima, pilotata da Colin Barrow, si schianta nella baia dell'hangar. La seconda, pilotata da Gabe Weller, sbarca sullo scafo in prossimità del Ponte Equipaggio.

InfestazioneModifica

Senza che Barrow lo sapesse, un Infector era salito sulla navetta e ha infettato il cadavere della moglie. Dopo che Barrow è stato ucciso e la sua navetta si è schiantata, il necromorfo che un tempo è stato Jennifer e l'Infector (forse anche Barrow, che indubbiamente fece la medesima fine della moglie) fuggirono nel sistema di ventilazione della Ishimura prima che la sicurezza potesse arrivare. L'Infector fece la sua strada verso l'obitorio, dove ha cambiato almeno una ventina di cadaveri in necromorfi che poi si fecero strada nella nave.

L'equipaggio è stato attaccato dai necromorfi durante la loro routine quotidiana. C'erano solo alcuni incidenti segnalati in un primo momento, ma la parola del pericolo si diffuse rapidamente in tutta la Ishimura in breve tempo. Alcuni uomini e donne che stavano lavorando furono costretti a continuare, nonostante il pericolo evidente, al fine di mantenere la nave stabile, ma questi coraggiosi membri dell'equipaggio non durarono a lungo, e la nave cominciò lentamente ad avere problemi di funzionamento a causa del fatto che nessuno monitorava i sistemi. Alla fine divenne evidente che l'intero equipaggio era in pericolo. Nei ponti che le creature non avevano ancora raggiunto i membri d'equipaggio si erano asserragliati per difendersi qualora loro avessero attaccato.

Purtroppo, la maggior parte dei ponti sono stati colti impreparati, presentando uccisioni facili per i necromorfi e lasciando detti ponti del tutto privi di vita. Il Ponte, così come i ponti Scientifico/Medico e quello Minerario, resistettero a lungo; il ponte Medico venne completamente sopraffatto con alcuni superstiti feriti, al punto in cui il personale medico li barricò all'esterno. I membri del personale medico feriti alla fine vennero uccisi dai necromorfi, in quanto dopo aver violato le barricate macellarono ogni superstite. Il ponte Minerario, in cui i sopravvissuti si sono rifugiati, durò più a lungo a causa della sua resistenza, ma alla fine fu invaso dai necromorfi che emergevano dal sistema di ventilazione della nave. Il Ponte era l'ultimo ponte rimasto libero, dove il restante equipaggio, la sicurezza e gli ufficiali hanno fatto un ultima resistenza con le armi, ma, come il ponte Minerario, i sopravvissuti del Ponte rimasero fregati dai condotti dell'aria, che fornirono un facile accesso per le orde di Necromorfi.

A peggiorare le cose, una forza sconosciuta (forse un guasto nei computer causato dal segnale del Marchio) lanciò nello spazio tutte le navette di fuga per l'equipaggio, probabilmente causata dopo la morte del capitano, lasciando il resto dell'equipaggio intrappolato a bordo della Ishimura senza via d'uscita. Come ultima risorsa, il dottor Kyne disattivò i motori della nave, provocando una lenta discesa verso il pianeta, nella speranza vana che la nave sarebbe bruciata nell'atmosfera uccidendo tutti quanti. La responsabile della sicurezza, Alissa Vincent, lo intercettò e cercò di stabilizzare i motori, nel tentativo di salvare i superstiti, ma non riuscendoci non le rimase altro che sacrificasi, finendo per venire risucchiata nello spazio, per lanciare un segnale di soccorso alla nave più vicina.

L'arrivo della KellionModifica

"Così quella è la Ishimura? Notevole..."

- Kendra Daniels.

"La USG Ishimura. Il miglior Planet-Cracker della sua classe. E sembra che si siano già messi al lavoro."

- Zach Hammond.

Quando la USG Kellion arriva in zona (quasi certamente poco tempo dopo il sacrificio della Vincent), in risposta alle difficoltà della Ishimura, molte zone della nave sono coperte da biomassa necromorfica o danneggiate, causando guasti al supporto vitale della nave, ai sistemi automatizzati e alla gravità artificiale. Quasi tutte le luci esterne erano spente a causa della perdita di energia principale. Il sistema di autodistruzione della nave era disconnesso, così come la maggior parte degli altri sistemi della nave. L'unica via percorribile per distruggere la nave era di disattivare i motori e la centrifuga gravitazionale così da rendere il frammento del pianeta così pesante da tirare la Ishimura sul pianeta.

Durante gli eventi del gioco per sopravvivere Isaac Clarke ha dovuto riparare parti della nave in alcuni livelli, a dimostrazione che, anche se la nave era in uno stato deplorevole, poteva ancora essere salvata.

La Ishimura viene vista l'ultima volta quando Isaac lascia Aegis VII con lo Shuttle Esecutivo.

Dopo l'incidente di Aegis VIIModifica

Dopo la distruzione di Aegis VII, la Ishimura è stata scaraventata fuori dalla sua orbita, apparentemente per non essere più vista da nessuno. Il Governo Terrestre falsificò i dettagli della distruzione della Ishimura, sostenendo che la nave è stata vittima di un attacco terrorista. La Ishimura è stata commemorata dal governo e dalla CEC, mantenendo il pubblico ignaro sul vero destino della nave per evitare il panico e il caos.

Recupero da parte dei MagpiesModifica

Dopo la partenza di Isaac dalla Ishimura, è andata alla deriva senza meta all'interno del sistema Aegis. Quando un gruppo noto come i Magpies, guidati da Jessica Li e Stefan Schneider, usavano uno Shockring per trasportare i minerali, la Ishimura rimane catturata dal suo orizzonte degli eventi e venendo trasportata alla posizione dei Magpies, distruggendo il loro "nido" (una nave adibita allo stoccaggio dei minerali). Questi stabilizzano il vascello con attacchi gravitazionali e salgono a bordo della Ishimura per recuperarla, trovando la nave in cattive condizioni. Era stata bombardata da asteroidi, intere sezioni erano distrutte; c'era una grande perdita d'ossigeno, l'Unità Shockpoint della nave era gravemente danneggiata, e la maggior parte dell'energia e la gravità artificiale erano andate a causa dei danni subiti dal ponte di ingegneria. Solo l'alimentazione di emergenza e alcuni ausiliari erano ancora in funzione. La distruzione del Marchio Rosso aveva provocato l'infestazione Necromorfa a dissolversi in un materiale simile al fango denso. Nonostante questo, i blocchi di quarantena erano ancora in vigore in tutta la nave e la Corruzione, anche se inattiva, aveva coperto quasi tutto, lasciando della nave una misera ombra della sua passata gloria.

Era apparentemente deserta, così i Magpies hanno intrapreso una spedizione attraverso la nave, con l'intenzione di recuperare qualsiasi attrezzatura di valore. Tuttavia, in seguito alla scoperta di alcuni frammenti del Marchio Rosso sullo scafo esterno, l'ordine è crollato. Uno dei membri dell'equipaggio, Malyech, ha aggredito la sua compagna di missione Li per la sorte dei frammenti, ed è stato confinato. Venschiff apparentemente impazzì sempre a causa del Marchio e aggredisce il collega Schneider, solo per essere ucciso nella lotta conseguente. Copland, l'assistente di Malyech, lasciò la Ishimura con un frammento, intenzionato a tradirli per il Governo Terrestre in cambio di un accordo.

Il peggio, però, doveva ancora venire. Come la Forza di Difesa Terrestre e gli Oracoli, un gruppo di allineamento sconosciuto, rintracciarono la posizione dei Magpies, i Necromorfi sono stati rianimati in tutta la nave e hanno attaccato i Magpies, un conflitto che ha lasciato Schneider come l'unico sopravvissuto. La squadra FDT viene convinta da lui a sbarcare nella stiva, dove sono stati tutti massacrati dai necromorfi. Schneider ha tentato di fuggire, ma gli Oracoli l'hanno inseguito, costringendolo in un confronto al di fuori della nave. Furono interrotti da una nuova Unica Mente, che fu distrutta dagli Oracoli. Schneider fuggì attraverso una botola, mentre gli Oracoli vennero uccisi dai necromorfi. Schneider recupera le loro armi e fugge con la navetta stealth degli Oracoli, avvisando il governo terrestre della posizione dell'Ishimura prima di partire per una destinazione sconosciuta lasciandosi alle spalle l'Ishimura. Navi del Governo Terrestre presumibilmente sono arrivate non molto tempo dopo e hanno recuperato la Ishimura, portandola allo Sprawl.

Lo SprawlModifica

Dopo i tre anni in cui Isaac Clarke era stato internato sulla Stazione Titan, altrimenti nota come lo Sprawl, la USG Ishimura era ormeggiata lì, ed il Governo Terrestre si impegnò in una pulizia approfondita e ripristinare il funzionamento all'interno della nave, apparentemente per spazzare via tutte le prove della infestazione da Necromorfi. Verso la fine di Dead Space 2, Isaac rientrò sulla Ishimura, per utilizzare i suoi potenti legami gravitazionali per ricollegare un binario danneggiato. Isaac appreso che la sua missione era quella di camminare sul Ponte Tecnico per rendere la centrifuga gravitazionale di nuovo operativa (che era in procinto di essere aggiornato quando l'epidemia dei Necromorfi colpì la Stazione Titan). Una volta finito il lavoro, Isaac si diresse verso il Ponte con un tram.

Tuttavia, a causa di una ostruzione nel tunnel, è stato costretto a passare attraverso il ponte Scientifico/Medico. Dopo aver combattuto contro numerosi necromorfi ed essersi mosso attraverso il tunnel del tram senza gravità, finalmente arriva sul Ponte. La nave era ancora sottoposta alla sua pulizia e manutenzione al momento della comparsa dei Necromorfi sullo Sprawl, ed era stata in buona parte riparata. Materiali di protezione erano stati distribuiti su pareti, condotti di ventilazione, e in altre aree.

Lampade da illuminazione UV mostravano sangue sparso dappertutto all'interno di numerosi corridoi. L'illuminazione e altri sistemi sono stati danneggiati. Il Governo Terrestre ha anche reinstallato alcune capsule di salvataggio sul Ponte, che Isaac utilizzò per uscire dalla nave e tornare allo Sprawl. Tra le varie reinstallazioni, i negozi sono stati aggiornati, probabilmente in modo che i lavoratori potessero rifornirsi, se necessario, mentre lavoravano sulla nave.

Sezioni della NaveModifica

PonteModifica

Ponte
Il Ponte era la plancia da dove l'Ishimura veniva guidata e monitorata. Si trattava di varie sezioni: l'Atrio, la parte principale del ponte dell'Ishimura, il Nido del Capitano, la zona di osservazione personale del capitano Mathius, l'Amministrazione, in cui operavano i capi della sezione della nave e Comunicazioni/Accesso Esterno, dove era situata l'Antenna delle Comunicazioni. Le varie sezioni erano collegate da ascensori accessibili dall'atrio.  Alcune capsule di salvataggio si trovavano nel Nido del capitano. Il Nido del capitano in sé era una zona ristretta, e solo gli ufficiali con il grado di Classe 5 erano autorizzati a entrare. I controlli erano tutti olografici, e diverse stazioni con schermi olografici erano presenti in tutto il Ponte. Quando Isaac entra nell'atrio principale, su tutti i display si può leggere "Errore di sistema", come riflesso dello stato generale della nave

Ponte EquipaggioModifica

Ponte Equipaggio
La zona residenziale della nave, e un grande ponte con numerose cuccette, una mensa, un campo di pallacanestro a Zero-G e diverse piccole sale contenenti sedie e divani disposti attorno ad un ampio display olografico, eventualmente per mezzo di intrattenimento. La Sala e gli Alloggi Esecutivi si trovavano qui, come lo Shuttle esecutivo.

Isaac arrivato su questo ponte per accendere allo Shuttle esecutivo con un Nucleo a Singolarità preso dalla Valor.  Ha incontrato numerose difficoltà, come le carte di navigazione da recuperare in diverse zone del ponte e un blocco del Dormitorio B, in quanto in quest'area il supporto vitale non funziona.

Ponte TecnicoModifica

Ponte Tecnico
E' la sezione da dove i vari ingegneri della Ishimura hanno lavorato per mantenere la nave in funzione. Questa zona ha avuto la responsabilità di garantire il corretto funzionamento dell'unità ShockPoint della nave, la centrifuga gravitazionale e i razzi di navigazione, nonché una capacità di sollevamento continuo di 525.000.000 milioni di kilotoni. La zona era nota per essere molto pericolosa, in quanto solo gli ingegneri di classe 5 potevano entrare. A differenza di altre zone della nave, come il Ponte e il Ponte Scientifico/Medico, quello Tecnico era molto buio e industriale, con macchinari esposti e pericolosi in mostra. E 'stato suddiviso in tre aree principali:
  • Accesso Centrifuga Gravitazionale: questa camera di grandi dimensioni contiene la centrifuga gravitazionale, che ha mantenuto la Ishimura stabile. Durante il periodo del focolaio sulla stazione di Titano, la centrifuga gravitazionale era in fase di aggiornamento.
  • Stoccaggio del combustibile: un ampio vano adibito allo stoccaggio del combustibile separato in due parti da un mini-tram. Questa zona alimenta il carburante nei motori, ed è dominata da un grande anello di rotazione delle celle a combustibile e la linea del carburante principale. Questo era di gran lunga l'area più scura del ponte.
  • Sala Macchine: Una struttura di grandi dimensioni che mette in bella mostra gli immensi motori della Ishimura, grandi alcune centinaia di metri di diametro.

Ponte di VoloModifica

Ponte di Volo
Posizione degli hangar principali in cui le navette entrano ed escono dalla Ishimura.Contiene un'attrezzata sala comando e ha accesso al vano di carico, dove vengono stivati i materiali da caricare nelle navette da trasporto. La baia di attracco dello Shuttle Esecutivo si connette a questa, così come il vano di carico. La Ishimura ha più baie d'attracco situatiein tutta la nave per le navette di varie dimensioni, che vanno dall'enorme hangar principale, dove la Kellion si schianta ad hangar navette minori come la Baia di Attracco 17, dove l'infezione Necromorfi è arrivata a bordo della Ishimura.

Ponte IdroponicaModifica

Ponte Idroponica
Azienda agricola interna della Ishimura, produce il cibo necessario per sfamare i molti lavoratori a bordo della nave, oltre a fornire una produzione sostenibile di ossigeno. Essa è tipicamente mantenuta da orticoltori, come Elizabeth Cross, che ha monitorato i livelli di produzione del cibo. Questo ponte passò dei guai quando il Leviatano è cresciuto nel magazzino dei viveri e cominciò a inquinare l'aria. Una vasta area si estende per l'intera parte superiore delle due torri di carico della Ishimura ed è diviso in 2 sezioni principali: le Camere di Sviluppo Est ed Ovest e il magazzino dei viveri in posizione centrale. Immediatamente prima del magazzino dei viveri c'è il controllo della qualità dell'aria e della ventilazione, la stazione dispone di un ampio schermo olografico e controlli che indicano la produzione di aria, la ventilazione e i sistemi di filtrazione.

Ponte di ManutenzioneModifica

Questo ponte (visibile solo in Dead Space: Extraction) è dove viene eseguita la manutenzione sulle navette e dove sono ancorate le navette di manutenzione. Questi hangar possono essere aperti manualmente in caso le loro sale di controllo subiscano danni. L'unica posizione rilevante su questa piattaforma è la Baia di Attracco 47 che conteneva lo Shuttle di Manutenzione 23.

Ponte Scientifico/MedicoModifica

Ponte Scientifico-Medico
Il Ponte Scientifico/Medico della Ishimura contiene vari servizi comprendenti: la Terapia Zero-G, un reparto di Terapia Intensiva, una sala di Radiodiagnostica, il Biolaboratorio, il Laboratorio Criogenico, il Laboratorio Chimico, l'Obitorio e anche diversi laboratori di ricerca e gli uffici degli scienziati a bordo della nave. Il ponte dispone di due tram: uno presso l'ingresso principale, e l'altro all'ingresso del Laboratorio Criogenico. Il Ponte Medico è diviso in tre aree: la Clinica della Ishimura, la Radiodiagnostica e l'Ala di Ricerca. L'ufficio del Dr.Kyne si trova al piano terra nell'ala di ricerca, mentre quello del dottor Mercer si trova nel Pronto Soccorso. Prima dell'infestazione, il Ponte Medico era una delle aree più illuminate della nave con quasi tutte le luci nelle aree mediche accese. In Dead Space 2 Isaac sarà costretto ad attraversare di nuovo questo ponte quando il tram incontrerà un ostacolo.

Ponte MinerarioModifica

Ponte Minerario
Il cuore della Ishimura, è qui che asteroidi e frammenti del pianeta vengono spezzati e fusi per ricavarne minerali preziosi. Il livello 4 del ponte è di gran lunga il più grande ponte sulla Ishimura. Gli asteroidi sono portati all'ingresso del terzo livello e tenuto in posizione da attacchi gravitazionali. Il ponte è diviso in quattro livelli: Preparazione (ponte A, dove arriva Isaac), Lavorazione (ponte B), Operazioni Minerarie (ponte C, chiuso con un blocco di sicurezza dai superstiti rifugiatisi qui) e Manutenzione (ponte D).

Stiva CargoModifica

Stiva Cargo
Direttamente sotto l'Idroponica, questo ponte era il luogo dove il minerale prezioso estratto dalle operazioni sul Ponte Minerario veniva immagazzinato in container di grandi dimensioni. Nel gioco, è la zona dove la USM Valor si schianta, quindi l'intera piattaforma è praticamente distrutta quando Isaac arriva. Il resto della Stiva è invece dominato dal relitto della Valor. Il ponte è essenzialmente una camera gigantesca in assenza di gravità, anche se è uno dei più piccoli nel gioco.

Sottosezioni e SistemiModifica

  • Sistema di Difesa Antiasteroidi (SDA)

Una vasta gamma di driver fissi di massa sono stati usati a bordo molti navi di classe Planet Cracker. L'obiettivo principale di questo sistema è quello di rintracciare e distruggere gli asteroidi automaticamente, prevenzione per le collisioni potenzialmente dannose con la nave stessa. Tuttavia, nel caso in cui una parte del sistema SDA va offline, un membro dell'equipaggio è mandato a controllare manualmente  un Cannone di linea SDA.

  • Nucleo del Computer
Il Nucleo del Computer è l'area centrale di elaborazione delle banche dati
Kyne nel Nucleo del Computer

Il dottor Kyne nel Nucleo del Computer.

della Ishimura. Permette il blocco e lo sblocco a distanza delle diverse aree remote, il disinnesto dei motori della nave, oltre a permettere l'accesso alla biblioteca della nave. Kendra Daniels si barricò qui dopo che lei e Hammond sono stati attaccati da un Leaper.
  • Camere di Decontaminazione
Queste camere si trovano in tutta la nave a protezione di aree importanti come
Camere di decontaminazione
la centrifuga gravitazionale sul ponte Tecnico. Lo scopo di queste stazioni è quello di purificare i lavoratori da eventuali batteri e piccoli detriti che potrebbero contaminare aree vitali.
  • Navette di emergenza

A causa del compito della Ishimura come nave mineraria e il suo pericolo frequente, la nave era dotata di un grande complimento di navette di fuga che potrebbero essere utilizzate per evacuare la nave in caso di emergenza. Le navette di fuga sono circa  50, con una capacità di circa 27 persone, ciascuna al fine di accogliere l'equipaggio della nave di 1.332 persone. Tuttavia, quando l'infezione dei Necromorfi raggiunse la Ishimura, tutte le navette sono state sganciate in massa, senza nessuno a bordo. Quando Isaac Clarke arriva, l'unico mezzo per sfuggire alla nave era una sola navetta di fuga danneggiata al di fuori del Ponte, che è stata prontamente gettata da Hammond per liberarsi di uno Slasher. La Ishimura inoltre effettuato un piccolo complemento i navette per il trasporto minerario, ma queste sono stati distrutti o gettate nello spazio dal momento in cui la Kellion è arrivata.

  • Sistema di quarantena

Le aree importanti per la Ishimura sono dotate di sensori che rilevano le contaminazioni, come i Necromorfi.  Quando uno o più di questi viene rilevato, l'area viene bloccata finché la minaccia non viene rimossa. Sia la Colonia di Aegis VII che la Valor aveva anche un sistema di quarantena simile il che suggerisce che questo è lo standard sulle strutture e le astronavi.

  • Sistema di trasporto Tram

A causa delle dimensioni della Ishimura è stato costruito un sistema di tram nella nave, permettendo un accesso facile e veloce a ciascuna delle sezioni della nave. Tuttavia, il sistema ferroviario è unico, quindi un tram singolo danneggiato impedirà il viaggio per tutta la nave. Però il pavimento della metropolitana del tram può essere attraversato.

CuriositàModifica

  • Il termine "Ishimura" deriva dal giapponese e letteralmente significa "Villaggio di pietra" (un nome appropriato per lo scopo della nave), dove "石" (ishi) significa pietra e "村" (mura) villaggio.
  • Secondo l'artbook che è incluso nel rilascio dell'edizione speciale del primo Dead Space, la lunghezza della nave è di circa oltre 5.300 piedi (quasi un miglio, o 1,6 km) di lunghezza da poppa a prua, con un'altezza di circa 1.550 piedi (0,47 km). La larghezza rimane ignota.
  • "USG'"sta per United Spacefaring Guild, letteralmente "Gilda Spaziale Unita".
  • Aegis VII sarebbe stato il 35° Planet Cracking dell'Ishimura, (e forse definitivo, dato che sarebbe stata smantellata un anno dopo) se non fosse stata infettata dai Necromorfi. La ragione per il suo pensionamento è sconosciuta, anche se l'età della nave potrebbe aver giocato un ruolo nella decisione della CEC di ritirarla dal servizio.
  • Poco prima degli eventi di Dead Space 2, la CEC stava pulendo e riparando i danni alla Ishimura (e le prove di quanto è successo) dall'incidente di Aegis VII e i suoi anni di abbandono. Data la crisi in cui la CEC era caduta, è possibile che sperassero di far tornare la Ishimura in servizio nonostante la sua storia.
  • Prima degli eventi di Dead Space 2, sembra che cose strane e inspiegabili stavano accadendo a bordo della nave. Mentre la stavano pulendo, un lavoratore (tramite un audio log trovato in un bagno) credeva che la nave fosse maledetta avendo la sensazione di essere seguito e sentendo strani suoni durante il lavoro, concludendo terrorizzato che alla fine si sarebbe fatto trasferire. Probabilmente erano i resti del DNA Necromorfo all'interno della struttura dell'Ishimura che si stava ricostruendo e rianimando a causa dell'esposizione al segnale del Marchio dello Sprawl.
  • Di tutto l'equipaggio, Gabe Weller fu l'unico superstite conosciuto, tuttavia, è più probabile che sia defunto, o per lo meno gravemente ferito, in Dead Space 2: Severed.
  • I Sistemi di Filtrazione sono dove si svolge il Capitolo 6: Niente da nascondere di Dead Space: Extraction e dove si incontra l'Urchin.
  • La piattaforma di manutenzione è dove si svolge il Capitolo 8: Nel cuore degli uomini, la prima parte del Capitolo 9: Fuggire dalla Ishimura, e il Capitolo 10: La salvezza di Dead Space: Extraction.
  • Al tempo dell'assegnazione di Nicole Brennan a bordo dell'Ishimura, la nave era destinata alla dismissione l'anno successivo.
  • Nel Capitolo 10: Dèjà Vu sulla Ishimura (di Dead Space 2), molti punti di salvataggio, negozi, e Nodi di alimentazione del primo gioco si trovano negli stessi posti sul ponte Tecnico, Scientifico/Medico e sul Ponte. Mentre le stazioni di salvataggio a bordo mantengono il loro aspetto unico dal primo gioco, ora visualizzano l'ologramma della Stazione Titan quando si attivano. I negozi, invece, sono completamente adattati, e abbinano l'aspetto e l'inventario di quelli che si trovano sulla stazione stessa, uno sviluppo logico in seguito alle operazioni del Governo Terrestre sulla nave.
  • L'intera nave sembra avere subito un ammodernamento e una ripulita (non completa), visto che la maggior parte dei sistemi della nave sono interconnessi in modo diverso rispetto al primo gioco. Isaac osserva tuttavia che la Ishimura era stata già dismessa dopo aver visto lo stato in cui era dentro.
  • Alla fine del capitolo 10 ( di Dead Space 2), dopo aver attivato i legami gravitazionali nel Nido del Capitano, Isaac utilizza una capsula di salvataggio per tornare allo Sprawl. Stranamente, è nella stessa posizione della capsula che Hammond ha lanciato nel Capitolo 4 del primo gioco, il che suggerisce che le squadre di pulizia del Governo Terrestre abbiano reinstallato le capsule di salvataggio per le emergenze quando si interviene sulla Ishimura.
  • Isaac ha sofferto di allucinazioni relative al primo Dead Space, quando è tornato a bordo della Ishimura. Ad esempio, dopo l'uscita dalla Centrifuga Gravitazionale, un Tentacolo afferrò Isaac e lo sbatté a terra prima di scomparire, lasciando Isaac ancora in piedi. Isaac ha anche nuovamente sperimentato la realizzazione di un foro attraverso il vetro da parte di un Bruto mentre si avvicinava al Ponte, ma questa è solo un'allucinazione. La finestra è, infatti, sigillata.
  • Durante gli eventi di Dead Space 2, la Ishimura è già due anni in ritardo per la disattivazione. Eppure, quando Isaac torna, la nave è stato ripulita, apparentemente per il ritorno in servizio. Quasi nessuno dei sistemi della nave sono stati disabilitati (compreso il tram e la centrifuga pesantemente danneggiata) e, più in particolare, le capsule di salvataggio sul ponte sono state sostituite.
  • Prima del suo debutto ufficiale, si può vedere la Ishimura nel Capitolo 9 di Dead Space 2, guardando attraverso la stessa finestra che può essere decompressa prima che Isaac effettivamente la raggiunga in seguito nel capitolo.
  • La Ishimura può essere vista anche quando Isaac viene buttato fuori nello spazio dal Persecutore, ma solo per una frazione di secondo. La prima volta che è possibile vedere la Ishimura per un lungo periodo di tempo è nel Capitolo 9: Energia dal Sole, quando il giocatore è tenuto a ri-allineare i pannelli della Stazione Solare. Se il giocatore guarda lo Sprawl, si può vedere che la Ishimura è ancorata su uno deli tre binari che collegano il Settore Pubblico a quello Governativo.
  • La targa dell'Ishimura differisce in Dead Space: Downfall e Dead Space 2. In Downfall, appare semplicemente come un testo normale, con il logo CEC accanto. Tuttavia in Dead Space 2, la scritta è luminosa e il logo non è visibile.
  • L'inventore delle Unità di Shockpoint e fonte della nome della nave, Hideki Ishimura, è menzionato nel libro di Dead Space: Martyr come uno degli assistenti di ricerca di Michael Altman. Non è detto, ma sembra probabile che Ishimura sia stato uno dei pochi ad essere stato evacuato dalla struttura di ricerca della Dredger Corp.
  • Casualmente, Hideki Ishimura ha condiviso alcuni incontri ravvicinati con i necromorfi in presenza di un Marchio e quasi 300 anni più tardi, la USG Ishimura subisce la stessa sorte.
  • Nel gioco Row: The Third Saints Row: The Third, se si va sul retro della piattaforma posteriore di una nave nel gioco, e si ingrandisce il pezzo di carta sul muro, ci sarà un elenco di navi scomparse, la USG Ishimura è descritto in tale elenco come un Easter Egg.
  • La Ishimura aveva 50 navette di fuga che quando sono state lanciate erano tutte vuote, tranne una, probabilmente a causa di Kyne o del Dr. Mercer.
  • Si presume che a causa dell'esplosione del reattore della Stazione Titan la Ishimura sia stata distrutta.
  • Nella schermata di caricamento iniziale per Dead Space 2, il nome della nave è stato erroneamente scritto come "Ishumura".
  • C'è un modello 2D della Ishimura visibile se cercate bene al tunnel di crossover centrale nella prima cutscene in Dead Space (Mobile).
  • In Dead Space 2, l'interno del ponte di volo è invertito. Quando esce dal tram di servizio sul lato destro della nave le porte dell'hangar navette dovrebbero essere a destra (verso la parte anteriore della nave), ma invece sono a sinistra (verso la parte posteriore della nave).
  • La quantità di pinne sulla Ishimura è diversa, il modello reale del gioco ha un set di 7 pinne, mentre il logo e le mappe ne sono dotate di 9, nelle concept art invece sono 8.

GalleriaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale